Cerca nel blog

venerdì 6 settembre 2013

Doll / Bambola di stoffa



Questa nuova bambola di stoffa mi è stata commissionata per una bimba di nome Giulia.
Ho fatto in modo che i colori e lo stile la ricordassero , visto che di similitudini fra una bimba e una bambola non si può parlare , e che guardandosi si potessero riconoscere.
In aiuto viene comunque il nome impresso sulla piccola borsa.
E' veramente morbida come sembra e anche l'acconciatura , di cui sono molto fiera , è piacevole al tato e resistente ai giochi.



Dopo aver fatto l'altra  ( Francesca)  mi sono resa conto che ad alcuni bimbi da fastidio toccare la lana cotta , così ho optato per una doll tutta di cotone.



Gli occhi il naso e la bocca sono "ricamati"  a mano , altra novita' rispetto alle precedenti con tratti dipinti.
 Garanisco l'irremovibilità come facevo con la tinura indelebile!!
Il corpo / vestitino è in cotone stampa batik e le scarpine si possono mettere e togliere all'infinito tintinnando (ho applicato dei leggerissimi campanellini !) così come la borsina apribile col nome cucito , altrimenti che gusto c'è!!



Spero che la bimba sia stata contenta di questa compagna di avventure , la zia mi è sembrata soddisfatta di come è "riuscita" ed io mi sono divertita molto a realizzarla !!









lunedì 5 agosto 2013

Totoro amigurumi

Chi non conosce Totoro?
Inizialmente solo gli estimatori del maestro giapponese Hayao Miyazaki conoscevano questo bizzarro personaggio ma non è piu' così.
Il personaggio è tratto dal film d'animazione "Il mio vicino Totoro" e devo ammettere che quando esce nelle sale cinematografiche un film diretto dal Sig. Miyazaki noi di casa si va in gruppo.
Questa mia versione di Totoro,in lana,è andata come regalo di compleanno ad un mio carissimo amico,il mio migliore amico da quando facevamo il liceo,che è dei nostri quando si va al cine a vedere i "cartoni animati".
 Ad un certo punto,durante il set fotografico,il simpatico "troll" è sparito per tornarmi davanti più tardi.
Quando ho scaricato le fotografie sul pc ho trovato tutta una serie di scatti ...
















...che mi hanno ricordato il nano da giardino del "Favoloso mondo di Amelie".



venerdì 26 luglio 2013

Hammerhead shark /Squalo martello

Dopo ben quattro mesi torno a scrivere sul blog.
Certo,considerando che praticamente mi leggo da sola,avrei potuto anche parlare davanti allo specchio,però quando si prende un impegno si va fino in fondo!
Vi presento Thor  lo squalo martello!



L'idea,lo ammetto,non è stata mia ma di Alessandro un amico subacqueo estimatore di squali.
E' nata come una sfida :saresti in grado di realizzare uno squalo martello invece dei tuoi animaletti "pucciosi"?
Dopo aver visto il pesce pagliaccio, le tartarughine e gli animaletti marini


 


 
ha pensato bene di propormi un animale un po' piu' "importante".
Così ho iniziato a buttare giù qualche schizzo per le proporzioni e l'assemblaggio delle pinne...

 e alla fine è nato lui :





Nel bene e nel male è uscito fuori completamente dalle mie mani e questo mi rende felice ...
...e sembra anche che io abbia vinto la tenzone e che il mio amico sia soddisfatto del suo nuovo gadget!


















venerdì 29 marzo 2013

Bomboniere per Chiara

Quando la tua piu' giovane sostenitrice ti chiede,guardandoti con i suoi occhioni azzurri,di creare le bomboniere per la sua Prima Comunione, sei onorato,senti la responsabilita' di non dover deludere i desideri di un bambino'(perchè è una cosa bruttissima) e,come in questo caso,sei felice perchè i miei campioncini le sono proprio piaciuti e lei mi ha sorriso contenta!

Questi soggetti sono il connubbio fra le sue richieste e le mie proposte,rispettando quanto piu' possibile i suoi romantici desideri.
Sono bamboline che assomigliano vagamente alle dolls inglesi ...ma anche ai personaggi manga.
                                                                              
Con questi colori è stata subito battezzata Biancaneve.
Un po' "Casa nella prateria"... un po' manga.

Uno strano personaggino,una bimbetta col suo coniglio.





















 Romantica con vestito rosa pesca effetto seta...





Una bambina e il suo orsetto

Un po' Sarah Key

Quasi due signorinelle

















Insomma non me ne riesce una uguale all'altra!
Ancora ne mancano alcune e spero di postarle tutte ma,conoscendomi le terminero' la sera prima della consegna ...e addio foto!

martedì 5 marzo 2013

Wurm

Wurm è il nome di questo berretto ,design by Katharina Nopp , ed è il connubbio fra un "beanie" e uno "slouchy", cioe' fra uno "zuccotto" ed un cappello floscio .
Il primo che ho fatto era in lana tweed blu .


In questa foto è indossato dalla liceale ma normalmente il cappello lo indossa Filippo.
Una bella caratteristica di questo berretto è di essere unisex e lo indossano con disinvoltura sia uomini che donne perchè oltre ad essere bello è anche molto comodo.
Ne ho fatto un altro richiesto nei toni del marrone....



.....e un altro in quelli del verde.


 Lavorare a maglia è una cosa che mi piace e quando lo faccio voglio usare filati che mi diano belle sensazioni , inoltre fare tanto lavoro con un materiale di scarso valore crea un prodotto di scarso valore che oltre ad essere brutto mi da la pessima impressione di avere speso male il mio tempo.
Questi erano degli ottimi filati molto diversi fra di loro che hanno dato vita a tre berreti simili ma diversi : un tweed di pura lana scozzese,corposo e un tantino ruvido (fantastico!), una lana merino australiana (molto setosa ma compatta)  e per ultimo un alpaca/merinos (confortevole e morbido-morbido!).

P.s. Mia figlia mi ha detto :"Ti ho fatto da modella per le foto ma nessuno di questi cappelli è rimasto a casa , quando lo fai un Wurm tutto per me ?!".
Forse è ora , prima che indossandolo le venga la rosolia...
























martedì 26 febbraio 2013

Piante grasse da appartamento ... 2

Di nuovo vi propongo una ciotola di piantine.
Queste mi sono state commissionate da una gentile signora che si è fidata di me e del mio gusto.
Questa composizione doveva "colorare" un soggiorno tradizionale , in  poche parole non c'era spazio per i miei coccetti in stile new-mexico ,  e così ho cercato qualcosa di piu' sobrio.


Una porcellana bianca puo essere un buon "trait d'union" fra il rustico , che in genere circonda il mondo delle succulente , e un soggiorno bon-ton ; sono piuttosto soddisfatta della scelta !
Una euphorbia,una mammillaria elongata ,un gymnocalycium innestato e una piccola agave victoria compongono il tutto in un bel cotone croccante , il terriccio è di lana.


Per il packaging delle piante grasse ...mi piace fare la fioraia , con tanto di cellophane!


sabato 2 febbraio 2013

Angry Birds

Sono nati un po' per caso e un po' per necessita'.
Mio figlio,fan sfegatato degli angry birds , aveva chiesto di avere in regalo dei gadget di questi pennuti per la Befana.
Naturalmente non ne abbiamo trovato neanche uno.
Sara' stato che eravamo sotto le festivita' , ma i negozi che abbiamo visitato ne erano sprovvisti ; così ho iniziato col primo.
Quello rosso.


Giulio ne è stato entusiasta , se lo portava persino a letto .
Poi è arrivato il pennuto bomba.


Ha iniziato a portarli a scuola per tirarli fuori all'ora di ricreazione.
Un'apoteosi di consensi fra i suoi amichetti.
Qualche giorno fa mi ha chiesto :-" Mamma e il maiale  quando me lo fai ?".


Ed ecco il maiale verde.  Che faccia!
Gia' perchè gli altri ?
Comunque temo che non sia finita quì , sta gia' parlando di uova e di pennuti azzurri...
...Stay tuned!




mercoledì 30 gennaio 2013

Piante grasse ... da appartamento

Ciclicamente mi tornano fra le mani .
Morbide piante grasse senza spine che necessitano di ancora meno attenzioni delle originali.
In questo caso mi sono state commissionate da una gentile pulzella che mi ha anche fornito il "coccio".


Inevitabile "impallare" una pianta o l'altra così...



...ecco così sembra un piatto di sushi!
Comunque ci siamo capiti,vere o al crochet mi piacciono e mi piace farle!




giovedì 17 gennaio 2013

Astucci per assorbenti

Questi porta-assorbenti da borsa li ho ri-fatti un paio di mesi fa ed ho dimenticato di postarli.
Le foto le avevo scattate ma avevo sempre qualche altra cosa da mostrare e questi rimanevano indietro ; oggi rovistando fra le foto , in cerca di tutt'altro , le ho ripescate ed eccole qua!




Io li trovo allegri e discreti , hanno avuto successo tra le teen-agers ma c'è anche qualche "sciura" che nella sua borsa tutta compita ha questo astuccio colorato.



Da chiuso misura cm 10x10 e all'interno ha due taschine laterali di colori in contrasto.

Se vi puo' interessare:
1) Gatti,fondogrigio                   °°disponibile°°
2) Gatti e uccelini ,fondo beige °°disponibile°°
3) Quadretti viola                       °°disponibile°°
4) Paperotti,fondo celeste           °°disponibile°°
5) Elefantini verdi-viola              °°disponibile°°
6) Smarties                                  °° disponibile°°















sabato 12 gennaio 2013

Borsa per lezioni di danza

Avevo acquistato questa stoffina lilla parecchio tempo fa : cotone inglese con una stampa così curata che non ho resistito .
L'occasione per usarla è arrivata nei giorni scorsi , visto che è proprio una borsa per andare a danza che dovevo cucire.


Ho irrobustito la stoffa , di media pesantezza , con l'aiuto della teletta termoadesiva ed ho foderato internamente con un cotone piu' pesante di colore fuxia come la targhetta .
Piuttosto capiente , con manici a spalla , è chiusa da una zip ed ha una targhetta penzolante inamovibile .


Le balze e le decorazioni delle gonne sono sottolineate da un filo di glitter che rende la stampa piu' "frizzante" ed è , nel suo insieme, inconfondibile fra le altre sacche appese...


...e sembra che a Giada sia piaciuta!
















mercoledì 9 gennaio 2013

Doll / Bambola

Erano tanti anni che non ne cucivo una.
C'e' stato un periodo in cui ho amato le pigotte , anche se ero gia' fuori con l'eta' per giocarci , ma il tipo di bambola che ho fatto adesso è completamente diversa.
Sono rimasta folgorata dalle dolls di  Black Apple ma non ne ho seguito ne' il procedimento ne' lo stile , che è unico ed  inimitabile .


Questa signorina da piano bar ,dall'aria vagamente british , è Francesca ed è andata in regalo ad una bimba dallo stesso nome .
Un dettaglio sul cappello , con la targhetta col nome , di lana cotta.
 

Mi dispiace di non averle fatto fotografie senza berretto perchè ha uno sfizioso taglio di capelli  a ricciolini sulla fronte , ricavato da lana cachemire infeltrita .



Ultimo dettaglio sui piedi con scarpette alla "bebè" in lana cotta.
E' stata la prima e non sara' l'ultima!






martedì 8 gennaio 2013

Fingerless gloves /Guanti senza dita

I "mezzi guanti" , come si chiamavano fino a qualche tempo fa , sono sempre stati una mia passione.
Colorati , a fiori , al crochet ed infine in caldo pile.
Non ne avevo  , pero' , mai fatti da uomo.
Il mio è un marito che si sposta in bicicletta e d'inverno alle 6,30 del mattino fa un po' freddino anche a Roma , cosi' , spinta dalla solita curiosita' , ci ho provato e ho cucito un primo paio di fingerless da uomo  rigorosamente neri , regolabili da un elastico e confortevoli per impugnare il manubrio e il cambio (col pollice libero).
Da li in poi ...



Anche ai ragazzini , ho scoperto , piacciono e così sono nati loro...



Cambiano le proporzioni e il modello ma il concetto resta.